GATTI: AMORE E ODIO

Parliamo ora del nostro rapporto coi gatti…

Ce ne sono alcuni con cui andiamo d’accordo, con questi giochiamo, mangiamo e dormiamo assieme, altri proprio non li possiamo vedere in giro…

Achille: a tal proposito vi parlerò di come è stato il mio primo incontro con Milù, una bella micetta tigrata e molto affettuosa.

Ero arrivato da poco e mi trovavo in casa tranquillo… ad un tratto mi trovo davanti questo animale e ho passato una gran paura, tanto che mi è scappata anche la pipì e sono corso giù dalle scale in un batter d’occhio! Che risate si sono fatti la “mamma” e il “papà”!!!

Col passare dei giorni mi sono abituato a vederla in giro in cortile e piano piano ho preso coraggio perché ho capito che non era un pericolo e cercava solo amicizia e compagnia.

Ora è una delle mie compagne di giochi quotidiana, non potrei più farne a meno!

Altri gatti che si aggirano di nascosto (dei vicini o randagi che vengono dall’argine) a pelle proprio non li sopportiamo, tipo il gatto rosso presuntuoso e prepotente, vero Leo?

Leo: oh, quello proprio se lo prendo lo concio per le feste… viene qua solo per cibarsi e per azzuffarsi con gli altri, è proprio un gran maleducato.

Una sera il “papà” mi aveva portato in cortile a fare la pipì prima di andare a dormire, ad un certo punto sento un rumore strano, un verso di un animale infuriato… proveniva dall’interno di un “bassocomodo” vicino alla casa…

Sono entrato e mi sono avvicinato bello carico verso la direzione del rumore, intanto il “papà” mi chiamava a se preoccupato, perché non capiva di cosa si trattasse.

Più il verso aumentava (sbuffava, soffiava e si rintanava sempre più all’interno) più io mi caricavo e gli abbaiavo contro infuriato.

Sono arrivati anche la “mamma”, la “nonna” e il “nonno”, chiamati dal papà che intanto si era avvicinato a me con un bastone e una torcia per cercare di stanare questa strana forma di vita…

L’abbiamo riconosciuto, quella carogna di un gatto, aveva le pupille dilatate e il pelo tutto arruffato a cresta, che rabbia mi faceva…

E’ riuscito a scappare da non so dove e, dopo avermi richiamato più volte, sono tornato in casa malcontento perché non ero riuscito a dargli una bella lezione…

Tuttora, ogni volta che ci intravediamo, è guerra aperta!

Con altri invece vado molto d’accordo anch’io, specialmente con Microbo, che vedrete nella foto,  e con Mister Lampadina, che sono spesso in terrazza spaparanzati e che si strusciano sempre su di me.

P_20151129_113408

Di giorno, nel cortile, capita di vedere quelli che non sopportiamo ( il gatto grigio dei vicini ad esempio, o micio nero che assomiglia a Microbo, forse è suo papà… ) e via ad inseguirli e a cacciarli assieme agli altri membri della combriccola pelosa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...